Il patrimonio artistico e culturale di Arezzo

Arezzo è una delle città più belle di Italia, grazie alla sua grande influenza culturale e al suo altissimo valore artistico. La città è situata in Toscana, nella parte settentrionale della Val di Chiana. È inoltre attraversata da due torrenti, che sono il Castro ed il Vingone, e comprende un comune con circa 98.000 abitanti. Si tratta, inoltre, di una provincia toscana, che presenta la sede di una delle università più antiche e rinomate di tutta Europa. La sua fama internazionale è merito della sua bellezza artistica, per cui vanta anche il titolo di Città dell’alta moda. Gli artisti e poeti che lavorarono in questo meraviglioso capoluogo di provincia sono stati moltissimi, e tutti di alta fama internazionale. I principali sono stati Francesco Petrarca, Giorgio Vasari ed il grande Michelangelo Buonarroti (che visse nelle vicinanze della città di Arezzo).

Arezzo come città dell’arte

Le opere artistiche più rilevanti della città, che se contate nella loro complessità sono davvero moltissime, sono quelle ricollegate alla basilica di San Francesco e alla chiesa di San Domenico. Nella basilica, infatti, sono contenuti alcuni degli affreschi più importanti della storia medievale e rinascimentale italiana, composti e realizzati dal grande Piero della Francesca. Per quanto riguarda la chiesa di San Domenico, l’opera più importante contenuta al suo interno è il crocifisso dipinto di Cimabue.

Inoltre, la città è anche stata un importante presidio militare, siccome entrò sotto il controllo di Firenze e della famiglia De’ Medici. La famosissima dinastia reale in questione è stata una delle più influenti d’Europa, che è riuscita a trasmettere sino ad oggi un inestimabile patrimonio artistico, di cui Arezzo stessa ne è parte e vanto. L’importanza storica della città, inoltre, riguarda anche gli aspetti politici e religiosi, che hanno avuto una fortissima influenza su tutto il territorio italiano; basti pensare che Arezzo è una delle pochissime città italiane di cui si conosca l’esatta successione dei vescovi dal principio della Chiesa Romana fino ad oggi. La fama internazionale di Arezzo riguarda anche altri aspetti artistici, come quello della musica. La città, infatti, è stata la casa anche di un altro importantissimo personaggio artistico e storico, cioè Guido d’Arezzo, il padre della notazione musicale internazionale. La usa figura ha reso la provincia toscana famosissima in tutto il mondo, facendosi voce di una delle più grandi rivoluzioni in ambito artistico.

Come visitare Arezzo

Per poter godere a pieno della bellezza di Arezzo, è importante sapere quali sono i luoghi più belli da visitare assolutamente. Una delle zone più visitate di tutte è Piazza Grande, grazie alla sua bellezza architettonica e la sua posizione centrale. Questo luogo contiene alcuni degli edifici più rilevanti della città, come la Pieve di Santa Maria. La piazza, inoltre, è stata anche uno dei set del celebre film La vita è bella di Benigni. Altri luoghi magnifici della città sono gli edifici d’arte, come la basilica di San Domenico o il museo d’Arte Medievale.

Essendo una delle città più acclamate ed apprezzate su tutto il territorio italiano, sono moltissimi i servizi a disposizione dei turisti che hanno voglia di visitare la città. Basta collegarsi su uno dei tanti siti di offerte su camere ed hotel per capire quanta attenzione ci sia nei confronti del turismo in questa regione. Anche se sono numerosissimi i servizi a riguardo, non tutti i locali ed hotel hanno la stessa fama sul territorio. Molti, infatti, risultano essere troppo costosi rispetto alle offerte messe a disposizione o troppo poco professionali (secondo le opinioni pubbliche presenti su siti come Booking.com o TripAdvisor). Fra gli hotel di Arezzo l’Hotel Continentale è uno dei più apprezzati dai turisti. È situato in un palazzo storico, con parcheggio riservato, più di 70 camere per i clienti e tantissimi altri comfort.